La crescita dello student housing in Italia

Secondo l’ultimo report di JLL, leader mondiale nei servizi e nella gestione degli investimenti immobiliari, nel 2022 il settore dello student housing ha registrato una grande crescita degli investimenti capital markets in Europa e in Italia. Il Regno Unito è il paese con il maggior numero di investimenti, seguono Spagna e Danimarca.

Italia: un’opportunità di crescita

In Italia, il settore degli alloggi per studenti gode di ampi margini di crescita ed è in via di sviluppo. Questo mercato ha infatti un grande potenziale di investimento e diversificazione geografica. Gli investitori guardano con interesse a questa opportunità, soprattutto a causa della mancanza di un’offerta adeguata nei pressi delle grandi università e del costante aumento di studenti. Lo studio stima che entro il 2025 verranno garantiti quasi 20.000 nuovi posti letto in tutte le principali città italiane. Milano registra il numero più alto con 7.000, poi 4.100 a Torino, 2.700 a Roma e 2.050 a Firenze.

Alcuni dati italiani

Nell’anno accademico 2021/2022, gli studenti universitari italiani sono stati circa 1,8 milioni. A Roma e Milano vivono il maggior numero di studenti, seguono Torino e Bologna. I dati relativi alla provenienza degli studenti mostrano che, tra le principali città universitarie, la percentuale di studenti stranieri sul totale sia più alta a Bologna, Milano e Torino (9%). Bologna conta anche la più alta percentuale di studenti provenienti da altre regioni, quasi il 50% del totale.

In Italia, l’attuale offerta di posti letto in alloggi per studenti conta più di 60.000 unità. Il 66% di queste è gestito da strutture regionali nell’ambito del DSU (Diritto allo Studio Universitario), il 15% da operatori privati, l’11% direttamente dalle Università, il restante 8% è gestito da strutture private o pubbliche di student housing.

Un’offerta non sufficiente

Per quanto riguarda la situazione italiana, confrontando il dato relativo al numero di studenti fuori sede con l’offerta di posti letto in alloggi per studenti, notiamo una domanda potenziale non soddisfatta dall’offerta. Questa tendenza è presente in tutta Europa, anche se in percentuale minore rispetto al nostro paese.

Infatti, in Italia, il numero di alloggi risponde attualmente a circa il 20% della domanda potenziale, con circa 260 mila posti letto necessari a soddisfarla totalmente. Nel nostro paese ci sono inoltre pochi studentati moderni, l’offerta non è comparabile a quella di altri mercati maturi a livello europeo. Tra le principali città universitarie italiane, Firenze gode del dato di copertura più elevato (47%), Padova, Torino e Milano poco al di sotto del 30%. Ultime Bologna (22%) e Roma (10%).